La nostra missione:
Chiarezza, Tempestività e Professionalità



L’avv. Silenzi sarà relatore sul seguente argomento:
“BREVI CENNI AL DLGS. 116/2017 – COME CAMBIA LA COMPETENZA IN MATERIA CONDOMINIALE

Lo Studio

Lo Studio Legale Roma Silenzi & Partners, nasce da una idea dell'avvocato Gianluca Silenzi che nel 2005 decide di unire alla precedente esperienza consolidata, con l'omonimo studio attivo sin dal 1995, nuove risorse professionali in settori sinergici e compatibili con quello legale.

Tale unione professionale ha permesso allo Studio una costante crescita negli anni, consentendo di consolidare il suo approccio multidisciplinare necessario nelle moderne dinamiche legali.

La odierna struttura dello Studio è volta ad un approccio specialistico attraverso un rapporto fondato sulle esigenze specifiche del Cliente, con l’obiettivo di soddisfare le molteplici necessità derivanti dalla crescente complessità' nel mondo dei rapporti giuridici ed in particolare in quelli economico-commerciali.

Per garantire tale standard, lo Studio si avvale anche di una vasta rete di consulenti e corrispondenti su tutto il territorio nazionale, monitorati costantemente e valutati in base all'affidabilità ed efficienza della prestazione.

Lo Studio


News

marzo 22, 2019
conto-corrente-tasso-mutuo

Tribunale Firenze, 15 Gennaio 2019

Al conto corrente ipotecario avente le caratteristiche del mutuo si applica il tasso soglia previsto per il mutuo.
marzo 22, 2019
Man works with papers. The document needs a signature. Signing a letter. Official letter to a partner.

Corte d’Appello di Bologna, 10 ottobre 2018

Il piano di rientro con contestuale espresso riconoscimento del saldo debitore indicato dalla banca, non preclude al correntista il diritto di eccepire le invalidità del rapporto sottostante.
marzo 22, 2019
estratti-conto-banca

Tribunale di Brindisi, 2018

È legittimo ordinare ex art. 210 c.p.c. alla banca l’esibizione degli estratti conto ultradecennali.
marzo 22, 2019
decreto-ingiuntivo

Sentenza Tribunale di Peurgia, 4 dicembre 2018

Va sospesa la provvisoria esecutività del decreto ingiuntivo in ragione del modesto capitale sociale.